MCX-500 e NX5R alla London Fashion Week

Il conveniente switcher di Sony consente a un singolo operatore, o a un piccolo team, di produrre eventi dal vivo di qualità broadcast con la massima semplicità. Il pluripremiato direttore della fotografia Jeremy Humphries mette alla prova lo switcher chiedendo al principale Community Channel della TV londinese di coprire uno dei più importanti eventi della città con una soluzione basata sull’MCX-500.

Loading video...
 La London Fashion Week (LFW) è una della “quattro grandi” settimane della moda, insieme a quelle di Parigi, Milano e New York, che attrae oltre 5.000 acquirenti e giornalisti. Si tratta di un evento importante e impegnativo, durante il quale accadono più cose in uno stesso momento: una passerella piena, naturalmente, ma anche scatti delle reazioni più spettacolari di giudici, visitatori del jet-set e VIP.

Il programma multimediale per giovani London360 di MediaTrust è in onda sul Community Channel e offre formazione multimediale gratuita a giovani londinesi. Si tratta di un tirocinio molto richiesto e il team da me assemblato è composto da presentatori e cameraman di talento. Avevo però bisogno di una nuova competenza. Il fashion show richiedeva un montaggio dinamico, spesso a ritmo di musica. Nel team dovevano esserci montatori di talento, in grado di riflettere e agire rapidamente: capacità fondamentale con quattro feed video tra cui scegliere dallo schermo multiview dell’MCX-500.

Preparazione

Come camcorder principale scegliemmo l’HXR-NX5R, che offre una straordinaria integrazione con l’MCX-500. I collegamenti HDSDI trasmettevano video con fino a quattro canali audio incorporati, consentendo all’MCX-500 di passare indifferentemente dall’uno all’altro. Un ulteriore Remote Commander RM-30BP offriva il funzionamento avanzato da remoto degli NX5R, come richiesto tramite una connessione remota. Abbiamo utilizzato anche un paio di telecamere remote SRG-300H che ci hanno particolarmente colpito con un’eccellente qualità dell’immagine. In entrambi i casi, era possibile collegarsi al’MCX-500 usando un cavo HDMI standard da 10 metri. Per il monitoraggio multiview, abbiamo utilizzato un monitor da 25″ PVM-A250 di Sony, che si è rivelato l’ideale su una location di ripresa compatta. Entrambe le telecamere NX5R sono state dotate di kit audio wireless UWP-D connessi tramite un supporto MI, il che vuol dire che non abbiamo dovuto preoccuparci di ulteriori cavi XLR o delle batterie del ricevitore.

La giornalista multimediale e produttrice Laurelle Campbell che riprende con il camcorder NX5R

Le riprese

La due giorni della London Fashion Week è stata piena di impegni, ma anche divertente. La nostra formazione e la facilità d’uso dell’MCX-500 hanno consentito una rapida configurazione, e in men che non si dica avevo già una persona del mio team a presentare mentre altri due si dividevano tra il funzionamento di una delle telecamere e dell’MCX-500. Sono stati giorni lunghi: abbiamo registrato fino a tarda sera, quindi il livello di concentrazione sullo schermo multiview è stato importante dall’inizio alla fine della giornata. Il team ha iniziato a sorridere man mano che acquistava fiducia sul mixaggio. Una volta entrati nell’ottica di utilizzare lo switcher, effettuare tagli, creare dissolvenze veloci o regolare il livello audio è stato un gioco da ragazzi. Ho osservato i loro occhi concentrati sui feed del monitor della telecamera; con le dita sui pulsanti, per sfocature professionali! “Dopo aver effettuato le riprese e lavorato sul montaggio di una film multi-camera in passato, sono rimasta subito incuriosita dallo switcher dell’MCX-500”, ha commentato Laurelle Campbell. “Poter passare da una telecamera all’altra in diretta, diversamente da quanto accade in fase di editing, è eccezionale. Dal momento che la ripresa è stata effettuata nel corso di una sfilata di moda, è stato importante non essere d’intralcio allo show o ai suoi organizzatori. La dimensione compatta del kit ha consentito una semplice impostazione, consentendo di mantenere tutto in ordine e strutturato durante le riprese. Utilizzerò sicuramente l’MCX-500 in futuro, per eventi dal vivo come le discussioni nei forum.”

Anche Rishi Persaud è rimasto colpito: “Poter gestire una serie di telecamere tramite un unico apparecchio è una vera rivoluzione rispetto al classico modo di operare. È fantastico!” “L’MCX-X500 è semplice da usare e ricco di funzionalità e può consentire di risparmiare denaro (e tempo). Una volta scoperte le sue funzionalità, il suo design semplice e pulito può quasi lasciarti sbalordito su come una macchina così compatta e portatile riesca a gestire un’intera giornata di riprese.”

Maleena Pone ha commentato: “In qualità di giornalista di video polifunzionali, sono spesso responsabile dell’esecuzione di tutte le operazioni, dalla produzione, alla ripresa/direzione fino alla modifica di molti dei miei progetti. Con questo tipo di apparecchiatura per le registrazioni su campo, facile da utilizzare e reattiva, si può operare comodamente seduti sulla propria sedia, risparmiando tempo e incidendo in maniera significativa sulle capacità di multi-tasking e creative durante le riprese. Sono davvero colpita e sto già pensando in che modo utilizzarlo per futuri progetti, dalle discussioni dal vivo su Facebook agli eventi aziendali pre-registrati.”

Alla fine delle riprese, è stata apprezzata la velocità con cui si è potuta rimuovere l’attrezzatura e la semplicità di stipare il tutto – mixer, cavi, monitor, un paio di telecamere e treppiedi – nel retro di una piccola vettura.

Il reporter/produttore Persaud Rishi al lavoro con l’MCX-500.

Riflessi

Il cuore delle nostre riprese per la London Fashion Week, ovvero l’MCX-500, è delle dimensioni e del peso di un computer portatile, ma costruito con i decenni di esperienza di Sony nell’affidabile produzione di trasmissioni di qualità. Puoi tagliare o mixare i tuoi video e audio in modo semplice e professionale. Pianifica i tuoi angoli di ripresa, incanalali nel mixer, accendi il monitor e poi siediti e guarda sullo schermo in che modo tutte le uscite della telecamera vengono mostrate sullo schermo davanti a te. Ciascuna telecamera dispone di un feed identificato con chiarezza e la tastiera sul mixer consente di indicizzare le riprese sul monitor prima di effettuare i tagli ripresa per ripresa e di trasmetterli in streaming dal vivo o registrarli su una memory card SD. La tastiera sul mixer consente di effettuare dissolvenze ed effetti tendina tra le riprese attraverso il pulsante a transizione automatica. Titoli e grafiche possono anche essere trasmessi tramite un computer portatile e un cavo RGB. I livelli audio sono chiaramente visibili ed è inoltre possibile monitorarlo con le cuffie se necessario. L’NX5R è un compagno perfetto per la multi-camera live producer. Il suo sensore di tipo 1/2.8 a 3 chip continua a offrire una buona profondità di campo e dispone anche di un ottimo range dinamico. Perfetto per tutti gli eventi ad alto contrasto che potresti trovarti a riprendere. Perfetto anche per le riprese in penombra. La fotocamera dispone di uno zoom ottico 20x che consente di ottenere una ripresa in primo piano, anche quando non puoi avvicinarti.

La bellezza dell’intera configurazione è che stai effettuando l’operazione da solo, con tutto il necessario di fronte a te, allo schermo e al mixer. Puoi regolare le telecamere dalla tua postazione con il telecomando RM-30bp, controllare lo zoom, la messa a fuoco e l’esposizione. Se disponi di cameraman, puoi anche inviare loro un segnale tally, in modo che sappiano che la loro telecamera è in onda. Il carico di lavoro è stato progettato per essere semplice e accessibile, in modo da non impiegare troppe persone. La facilità di utilizzo del kit è stata illustrata al meglio nel nostro scenario dal modo in cui il team ha svolto più incarichi. I partecipanti possono presentare al mattino e diventare produttori da vivo nel pomeriggio. Abbiamo anche apprezzato tutte le opzioni di registrazione fornite dall’MCX-500. Puoi registrare direttamente su una scheda SD, nello switcher stesso o su un registratore esterno: in ognuno di questi casi, tutti i tagli e le transizioni vengono acquisiti, permettendoci di realizzare una registrazione completa della mostra poco dopo la sua conclusione. Per questa applicazione Sony consiglia le schede SD, SDHC o SDXC Classe 4 o superiori. Le schede da 94 MBps funzionano particolarmente bene e una singola scheda SD da 32 GB può registrare poco più di 3 ore e ½ di riprese a 1080/50i (17 Mbps). Per molte persone una trasmissione dal vivo e/o una registrazione su scheda SD indicano la fine di un progetto. Tuttavia, l’MCX-500 ci ha consentito di effettuare anche la registrazione di quello show eccezionale e di creare un taglio aggiuntivo nella fase di post-produzione, effettuando conversioni da 50i a 50P per mostrare veramente la qualità della telecamera. Ancora più opzioni disponibili dalla duplice funzione di registrazione, con i camcorder pronti a effettuare la propria registrazione interna indipendente dall’MCX-500. Prezioso back-up e fonte di ulteriori riprese in caso di richieste di tagli aggiuntivi da parte del cliente. Le dimensioni e il prezzo dell’MCX 500 sono ingannevoli. Non abbiamo avuto bisogno di utilizzarli, ma avevamo a disposizione le funzioni chroma key, streaming e Picture in Picture. Inoltre – altro aspetto che mi è piaciuto molto – il telecomando RM-30BP può inviare un indicatore tally di “standby” o di “registrazione” direttamente allo schermo LCD della telecamera, in modo che l’operatore conosca lo stato della sua telecamera in tempo reale.

Riguardando le riprese, ho sentito che l’MCX-500 aveva davvero fatto il suo lavoro, consentendo a tre stagisti multimediali entusiasti e giovani di effettuare riprese a un evento dal vivo con diversi angoli di ripresa e di offrire una copertura di trasmissione di qualità. Il tutto con una formazione minima e utilizzando il kit a un prezzo entry-level notevole per veterani della trasmissione come me.

Maleena Pone, responsabile della produzione e della direzione video, ha gestito le mansioni di presentazione e ha anche effettuato le riprese con l’NX5R.

Maggiori informazioni

Jeremy Humphries è un trainer ICE di Sony e un direttore della fotografia pluripremiato con formazione presso la BBC e oltre trent’anni di esperienza su documentari per la BBC, C4, ITV, National Geographic e Discovery Channel. L’azienda di formazione di Jeremy, Skills2Film, fornisce ampia formazione per cameraman per clienti come BBC Academy, Sony e aziende del settore finanziario.

London360 è un programma di formazione multimediale gratuito della durata di sei mesi, pensato per diversi giovani londinesi che sperano di fare carriera nel mondo della televisione. Il programma è gestito da Media Trust, azienda di comunicazione benefica leader nel Regno Unito e gode di ampio sostegno da parte di professionisti del mondo dei media in tutto il settore, che condividono le loro comunicazioni e le loro conoscenze, competenze e tempo con i giovani partecipanti.

Prenota la tua dimostrazione dell'MCX-500